BRIGHTON (progetto per: Fotografia Europea 2017)

Una foto degli anni 70 di uno snack bar giallo nel Sud dell’Inghilterra mi ha fatto ricordare il fascino estivo di quei luoghi: i colori, la luce brillante e le lunghe ombre. E soprattutto Brighton, con la sua atmosfera. Dopo quarant’anni sono tornato là, in agosto, ripercorrendo le stesse strade. Da Modena verso Nord per l’imbarco a Calais: il traghetto sulla Manica poi la guida a sinistra fino a Brighton per trovare un ponte fotografico fra il passato e il presente. Cose nuove: la ruota panoramica sulla spiaggia, ed il ‘Brighton Pier’, molto vicino. Un molo sul quale si muove, giorno e notte, un’umanità varia, multietnica; un variopinto palcoscenico dell’attualità, suddiviso al centro da una lunga vetrata per spezzare il vento della Manica. A fianco, tracce del passato: qualche vecchia panchina, qualche signora inglese dai capelli rossi. Ma soprattutto la luce che ricordavo e volevo: immutata, stupenda, che cambia ad ogni istante. Un pomeriggio di scatti, non per documentare e illustrare, ma per ottenere immagini ‘quasi astratte’, con colori volutamente intensi, saturi e forti contrasti.